Al momento (2014) OpenVZ appare una delle soluzioni più credibile, soprattutto grazie all'ampio periodo di sviluppo di cui gode. L'unico peccato è che il progetto è destinato a morire, infatti pare che non saranno più sviluppate future patch per il kernel Linux e si spingerà per il passaggio a LXC.

Però non tutto il lavoro è andato perso! Infatti LXC nasce dalle ceneri di OpenVZ (ossia tutto il lavoro sul kernel e l'ambiente di virtualizzazione lì sviluppato), però con il vantaggio di essere in mainline - ossia di non necessitare più di patch esterne.

Per approfondire leggete Linux Container e, ancora per poco, vi auguro

Indice

Note

Da Jessie in avanti è possibile che sia strettamente necessario abbandonare OpenVZ per LXC anche se, come sostenuto dal team di openvz, sembrerebbe che openvz abbia ancora parecchi anni a venire.

Per wheezy è possibile usare il repository di OpenVZ

2015

Pare che adesso Parallels Cloud Server si sia fatta furba ed abbia deciso di fornire il proprio codice come indicato nel livejournal di openvz. La novità è che dovrebbe nascere un nuovo progetto comune, Virtuozzo Core, unificando il kernel di RHEL7 (già in Parallels) e l'interfaccia di comando vzctl.

Staremo a vedere...

MyWiki: OpenVZ (last edited 2015-02-20 01:18:18 by risca)