Installazione

In ogni caso controllare sempre il sito ufficiale e la documentazione allegata al programma.

Ambiente necessario

È consigliato un ambiente LAMP (Linux Apache MySQL PHP).

Installazione

Consiglio la guida ufficiale all'installazione

Cron

È necessario settare cron nel modo corretto per far eseguire a Drupal gli aggiornamenti necessari. Ad esempio:

0 *  *   *   *    wget --no-check-certificate -O - -q -t 1 https://risca.no-ip.info/cron.php

Ricordandosi però di inserire l'URL corretto nel file /etc/hosts.
P.S.: ovviamente andrebbe bene anche l'IP invece dell'URL se la macchina è monosito.

NOTA BENE: dalla versione 7 non è più necessario configurare cron siccome viene gestito tramite il vecchio modulo Poormanscron, ossia codice Javascript che, quando un utente visualizza il sito, se è passato il lasso predeterminato di tempo viene invocato cron.

Aggiornamento

In continua evoluzione

Di tanto in tanto sono proposti nuovi aggiornamenti. Il passaggio ad una versione più recente di Drupal o l'aggiornamento di suo modulo è abbastanza indolore e rapido, ma richiede un po' di pazienza. Al mio primo tentativo ci ho impiegato circa 2 ore, ma se vi preparate già tutti i file da aggiornare e vi documentate già su tutti i possibili rischi ritengo possa essere eseguito in circa 20 minuti.

Prima di iniziare una condizione imprescindibile è l'esecuzione di un buon backup sia dei file che del database. Qualora non abbiate già provveduto vi invito a seguire i consigli di drupal.org alla seguente pagina. Per effettuare l'aggiornamento di un modulo ecco la guida di Drupal. In pratica, dopo il backup, è necessario disabilitare il modulo, quindi aggiornare i file ed infine eseguire l'update del database. Per la rimozione invece, come consigliato qui, non rimuovere subito i file ma effettuare prima l'operazione di "disinstall". Infatti ciò permette di rimuovere anche le corrispondenti tabelle dal database. Per aggiornare Drupal abbiamo anche in questo caso un'ottima guida su drupal.org che spiega il procedimento con molti scrupoli sulla sicurezza dei dati e del sito. Il procedimento è un po' macchinoso ma infallibile:

Se siete un po' temerari ed avete comunque eseguito un buon backup, potreste eseguire le modifiche direttamente sul sito originale (risparmierete qualche minuto).

Una problematica che ho spesso notato nel copiare i file aggiornati è che spesso i permessi e l'utente non risultano essere settati nel modo corretto e più sicuro. In tal caso eseguire la modifica dei permessi come consigliato qui.

MyWiki: Drupal/InstallazioneAggiornamento (last edited 2015-02-14 22:29:16 by risca)